Rosa Rosa con Donna 1TO9 35 Sconosciuto MMS06146 Zeppa Zeppa Zeppa Sandalo 3f1cb0

.

La presenza di Dio in F1 si manifesta attraverso la mano di Charlie Whithing. E quand'anche la mano del sommo sacerdote Charlie il Bianco (come lo avrebbe chiamato Tolkien) non bastasse a fermare i maledetti rossi comminando sanzioni ad penem canis, allora Dio manderebbe le 7 piaghe tra cui la gomma menozeroquattro, la pioggia traditrice e gli avvitatori tarocchi perche' finalmente anche in Ferrari alzassero gli occhi al cielo, si inchinassero a lui e si pentissero dell'atto di superbia compiuto nel voler sconfiggere il profeta Toto Wolff ed il messia Lewis Hamilton, rientrando umilmente nei ranghi loro destinati. Il buon Maglione buonanima, giunto appena ora trafelato in Paradiso, non é riuscito ad intavolare col sommo signore dei broncos, degli ottani e di ogni cosa, neppure una miserrima trattativa per intercedere a favore dei rossi.

Anzi, alla prossima, una pioggia di fuoco si abbattera' su Maranello (dove gia' con 38C all'ombra si respira a fatica) distruggendo ogni cosa rossa sul suo cammino. Si dice che gli incendi prima in Grecia ed ora in California siano stati la prova generale per l'ancor piu' grande vampata di fuoco che spazzera' il sud della provincia modenese. Forse che il Cimone si trasformera' in vulcano inondando di lava infuocata la peccaminosa Maranello dopo aver distrutto Marano sul Panaro rea solo di avere un nome che assomiglia a quello dove imperversano i diabolici rossi?

Pentitevi infedeli, pentitevi finche' siete in tempo e tornate ad adorare le supreme MB dai bagliori metallici.

Hamilton: misure: 50, 50, 90. Sono le misure del torace, giro vita e giro fianchi (o chiappe) del pilota inglese. Persino Nicki Minaj e Beyonce', se pur di torace siano molto piu' ridondanti di Hamilton, sono invidiose della carnosa e abbondante rotondita' delle sue natiche. Per SPA Mercedes dovra sottomettersi nuovamente ai crash test visto che, solo per il caraibico, dovra' portare un nuovo telaio modificato nella zona di appoggio delle terga del pilota. Il quale di suo e' bravo e gli va riconosciuto. Ma non esiste che tutte le sfighe del mondo per lui si trasformino in Bottas di culo senza fine. In prova, quando persino Charlie il Bianco non riesce a trovare nulla per spezzare le reni alla Ferrari (certe cose si ricordano e poi ti si ritorcono contro anche a 70 anni di distanza) il Dio della F1, per evitare che il campionato diventi noioso, manda la pioggia ad allargare l'Hungaroring come non lo si vedeva dalla fine dell'ultima glaciazione. Lewis, che nel suo DNA ha i geni di Francis Drake, Francis Chichester e via fino a tutti i Francis imbarcati sulla flotta delle Falkland, mette via la patente di guida e tira fuori la patente nautica con la quale ottiene una pole (da maestro, non c'è che dire) quando invece, sotto il sole, al massimo avrebbe potuto ambire alla 5 piazza. In gara non fa nulla di eclatante, guida come sa (cioe' bene), gestisce e va a vincere con uno spritz in mano che peraltro si era reparato da solo negli ultimi tre giri visto che non aveva di meglio da fare. Al via gli appare l'avatar di Nico (Rosberg) ma lui lo punta senza esitazione e l'avatar (che non era li in proiezione olografica) si scansa in tutta fretta e non si fa piu' vedere. Un punto in meno (49 50 90) per la sua irritante infatuazione religiosa che, a quanto pare pero', gli sta portando i favori delle creature al piano superiore

Bottas, voto: un ex voto da TotoLupo. Il buon Fantomas il sabato sera deve aver letto Diderot (insospettabile per uno come lui) infatti la domenica si cala nei panni di Jaques le Fataliste, fedele servitore del suo padrone il Cavalier Louis de Hamiltonne. Fedele ma indisponente quanto rassegnato a lasciarsi travolgere dagli eventi della vita. Il profeta Toto gli chiede un atto di fedeltà assoluta come Dio chiese ad Abramo di sacrificare i suoi figli. E lui, il Soldatino Di Livio della F1, s’immola accettando una strategia omicida progettata dalla squadra tutta tesa a coprire la minaccia Vetteliana (che si è rivelata una pistola a salve per demeriti non tutti suoi) ed è costretto a correre per un numero inenarrabile di giri sulle soft consumando nell’ordine la copertura in gomma, le tele, la costruzione in kevlar ed arrivando ad aggredire i cerchioni. A quel punto la sua resistenza su Vettel da efficace si trasforma in patetica quando tenta invano di affettare di rasoio la posteriore sinistra di Seb. Il suo tentativo di resistenza su Ricciardo è degno del miglior Meerdhamer quando gli si chiudeva la vena. Inutile: quando uno stracchino sogna di poter diventare Grana Padano finisce solo per irrancidire. A fine gara la sua indisponenza si manifesta in un confuso borbottio di insoddisfazione per il ruolo subalterno che gli é stato affidato-barra-imposto. Il profeta Toto lo redarguisce dandogli del cameriere. Appunto.

.

Vettel, voto: a colpi di 8 finisci che perdi il mondiale. Quando siedi sulla macchina migliore e dopo 12 gare sei 24 punti indietro vuol dire che qualcosa non sta a funzionare. Se cominciamo ad invocare la sfiga, la Spectre, il fantasma di Bernie, Belfagor, le cavallette (come non citare le Beluschiane cavallette) e compagnia cantante allora, per dirla alla Domenicali “ pensiamo alla vettura per il 2019. Certo a voler guardare la gara Vettel ha corso bene e all’attacco ma un paio di domande sorgono come sempre spontanee: a) va beh! La ferrari sul bagnato non ci ha ancora capito una sega ma era proprio necessario farsi batterre dal compagno di squadra in qualifica e partire dalla 4° piazzola? b) era proprio così impossibile passare Bottas a Ultrasoft fresche contro delle Soft già da tempo sul girarrosto? Difficile ritenerlo il colpevole di giornata del sostanziale fallimento registrato dalla Ferrari nel week end ma difficile anche dargli l’assoluzione con formula piena

Kimi, voto: e intanto il tempo se ne va…. Il muretto Ferrari lo sabota (volontariamente o meno) in tutti i modi prima con una scelta cervellotica delle uscite in qualifica poi tagliandogli i viveri a partire dal funzionamento della borraccia in gara. Il muretto Ferrari gliene propina un’altra di quelle invenzioni che segnano il punto di confine tra Geni e Scemi: gli affida le Ultrasoft e la strategia aggressiva in partenza….. a Kimi! che al massimo è aggressivo con la porta del frigo minibar dell’albergo in caso la trovi chiusa; Kimi è così aggressivo al via che si infila in un vicolo cieco col risultato di perdere la posizione da Vettel. Mah!

Ricciardo, voto: 9 e un’ode. Quando la macchina lo assiste è il miglior sorpassatore del Mondiale; vero, la maggior parte delle vetture sorpassate erano di un paio di categorie inferiori ma, innanzi tutto superare all’Hungaroring se non hai almeno due secondi al giro di margine è difficile (chiedere a Vettel per referenza) e poi le traiettorie percorse, le manovre di attacco, la decisione che mette in mostra sono uniche. Se nella prima parte di gara non ci siamo appisolati il merito è soprattutto suo

Verstappen, voto: Renó 5. Il guappetto di casa RedBull non riesce neppure stavolta a farne una delle sue. Non perché abbia messo la testa a posto ma per il cedimento dello spinterogeno della sua PU riciclata dal motore di una formula Renó di tanti tanti tanti anni fa. Ve li ricordate quei motori? Quando in giro c'era una goccia d'acqua finiva inevitabilmente dentro la calotta e le puntine platinate andavano a donnine da marciapiede. Il buon Abiteboul deve aver pensato che, terminate le tre PU regolamentari, se a quegli ingrati di RB avesse rifilato un Renó5 avrebbe persino fatto loro un favore. Nessuna penalità e tanto a potenza stiamo lì. Quel credulone dello Spice Boy se l'é bevuta benché Adrian qualche dubbio l'avesse manifestato. Ma si sa, la calotta é il punto debole.

Ferrari, voto: “ ma a va a cagher!”. Niente errori eclatanti ma una serie di imperfezioni che hanno ripetutamente fatto arricciare i nasi di Hydra: Le decisioni sulle uscite in pista (con relative gomme) al sabato. La scelta di affidare a Vettel la strategia più conservativa facendolo partire con le soft col risultato che la seconda posizione di Bottas non è mai stata messa in dubbio in partenza il che ha permesso a mercedes di generare un cuscino tra ham e Bottas che gli ha di fatto tolto ogni chance di vittoria, in ultimo anche le imperfezioni nei pit stop che hanno costantemente penalizzato (o non avvantaggiato) i nostri eroi. Vero, è stato un week end particolare, listato a lutto, con molti a chiedersi cosa ne sarà del futuro (anche se i primi a farsi qualche domanda dovrebbero essere quelli della Sauber) ma il mondiale non aspetta.

Sandalo Donna Barcelò Paloma Barcelò Donna Palomitas camoscio verde ,SCARPA – Mojito Basic Mid GTX, Turchese, Turchese, Basic 34 GTX ,Scarpe donna 37 OLGA RUBINI 37 donna decolte verde vernice AF86 C1 ,Scarpe Click Uomo Antinfortunistiche Marrone marrone 7Rq6wRd greedy ,Rot Donna YE Scarpe Scarpe YE chiuse nxW4UHq crossfitbattlefront Scarpe color prugna Sfumature di colore su ,Salvatore Ferragamo Ballerine 'Friuli' verde farfetch verdi Rubino rohedels Tein cristallo Afghanistan 32.61 carati [00098339 Sandalo Donna Clarks Infilare lo Mocassini Sportivi PASSO allena lo ,Roberto botticelli, calzature, mocassini Roberto Botticelli Uomo Scarpe alviero martini bianche 38 in vendita Scarpe basse GEOX D Nebula A D621EA 0AN11 C8056 Antique Rose ,SCARPE DONNA BATA Taglia 40 NUOVE EUR 15,00 PicClick IT,Scarpe Donna Collezione Donna Sandalo, In Linea Nike Scarpe, 2018 ,Rock Music Space WE ARE THE WORLD e TRAPPED Bruce Springsteen Risultati della ricerca per Ballerine New Look Twenga,Scarpe da ginnastica beige VAGABOND Zoe 4325 180 12 Mandorle ,Rosso HiTime Collo Donna Basso 35 Wine qwtATRgf pergercommodities ,Scarpe donna CALPIERRE nero 35 decolte nero CALPIERRE pelle BZ725 SCARPA DONNA DONNA FERRÈ FRANCESINA GRIGIA NUOVO SCATOLA SCONTO 50 ,Sandalo camicette e Bluse firmate autunno inverno 2018,shorts ,Scarpe da donna grigia Converse in tela Acquisti Online su ,SALE (Imported) – Tagged scarpe – Gothic Footwear Australia,Scarpe donna 5 PRO JECT 38 EU sandali rosa marrone tessuto tessuto Sam Edelman Blu Cali Espadrillas Ballerine, Denim Blu Edelman Chiaro SANDALI DONNA ENVAL Soft 1281600 Laminato Nero Con Zeppa Made In Scarpe 22417 Donna Tacco con Tozzi Royal Marco Blu pq5EwvTx Scarpe a e poco Calzature online Ballerine prezzo 2018 uomo 65qnz,Sandalo Nero donna a caviglia Colore cinturino aperta dimensioni Scarpe con lacci C01 Donna V 1969 Italia C01 lacci CAMOSCIO GIALLO ,.

 

 

Scritto in evidenza, Formula 1 | 676 Commenti »